OLIO FILTRATO O NON FILTRATO?

Condividi
OLIO FILTRATO O NON FILTRATO?

La filtrazione dell’olio serve per eliminare le particelle di olive che rimangono in sospensione e parte dell’acqua di vegetazione delle olive.
Attraverso la filtrazione, l’olio diventa meno torbido e meno soggetto ad alterazioni di gusto e di aspetto nel tempo.

Ma allora, perché dovrei valutare l’acquisto anche dell’olio extra vergine mosto (cioè non filtrato)?

La risposta a questa domanda risiede nelle caratteristiche chimiche e sensoriali che presenta l’olio EVO mosto quando è novello, che sono leggermente migliori rispetto a quelle dello stesso olio una volta filtrato.Quindi, tornando alla scelta dell’olio EVO “migliore”, una volta selezionato più in linea con i propri gusti (e con determinati parametri qualitativi) la domanda da porsi è:

Lo utilizzerei entro pochi mesi dalla spremitura delle olive?
Se la risposta è sì, il nostro consiglio è quello di acquistare l’olio non-filtrato, per assaporarne al meglio ogni sfumatura.

Se, invece, l’abitudine è quella di utilizzarne poco o di utilizzarne diversi contemporaneamente e, quindi, se la bottiglia rimarrebbe aperta oltre i 6 mesi dal periodo di spremitura delle olive, il consiglio è quello di acquistare un olio EVO filtrato, per evitare che si deteriori, alterandosi nel gusto.

Non hai ancora provato i nostri oli extra vergine d’oliva ma hai già deciso se il tuo prossimo olio sarà filtrato o non-filtrato?

Se hai dei dubbi sulla qualità dei prodotti, consulta le schede degli oli e le nostre guide per verificare la massima rispettabilità di tutti i parametri!
Una volta tolti i dubbi, lasciati conquistare dal gusto della nostra Selezione ad ogni pasto.

Sarà un viaggio alla scoperta di sapori a cui non vorrai più rinunciare!

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati.

Empty content. Please select article to preview

Cerca nello Shop quello che più ti piace